• Hellas Verona

    La curva

  • Stadio

    Bentegodi

  • Chievo Verona

    La curva

  • ADC Colognola

    ai Colli

Sabato 21/05/2022
Lazio – Hellas Verona 3 – 3

Le parole di mister Tudor a fine gara:

Come riassumo la stagione? “Posso valutare la stagione dando un 10 a tutti, dai ragazzi alla Società. Volevamo onorare il campionato fino alla fine e anche questa sera ci siamo riusciti, facendo un’ottima prestazione contro una squadra forte come la Lazio e guadagnando un buon punto. Sono orgoglioso dei ragazzi e del campionato che abbiamo fatto: siamo stati fantastici dalla prima all’ultima partita. Ho allenato un gruppo dedito al sacrificio, con molta voglia di lavorare e migliorare. Penso che il mestiere dell’allenatore sia quello di indicare la strada ai propri calciatori, ma poi sono loro a fare la differenza: io sono stato fortunato ad aver avuto l’opportunità di allenare per tutta la stagione un grande gruppo, fatto di ragazzi seri e con qualità”.

Se è stata la mia miglior stagione da allenatore? “Penso di aver trovato a Verona un Club serio e organizzato, nel quale persone capaci come il Presidente ed il Direttore Sportivo mi hanno permesso di lavorare sempre bene e con serenità, mettendomi a disposizione una ‘rosa’ di giocatori forti e di qualità. Il futuro? Ne riparleremo con tranquillità nei prossimi giorni e ci confronteremo insieme, capendo se ci sono i presupposti, non solo per me ma anche per il Club”.

da www.hellasverona.it


Giovedì 13/05/2021
Venezia – Chievo Verona 3 – 2

Il miglior Chievo della stagione saluta i playoff. Una gara da applausi da parte di un collettivo che è stato capace di dominare una avversaria temibile come la formazione di Zanetti nonostante assenze e fattore campo avverso. Sfortunati davvero gli uomini di Aglietti: dopo il vantaggio, sono andati più volte vicini al chiudere il match, sia sull’1-0 così come dopo il 2-1. Sliding door sulla palla gol negata a Di Gaudio nel secondo supplementare, con azione chiusa dalla parte opposta dalla rete di Maleh.Un risultato finale che fa male ma è innegabile che l’uscita avvenga a testa altissima, tra gli applausi ad un collettivo che avrebbe meritato di avere una chance in più per provare a tornare in serie A.Se Obi stasera è apparso come un marziano sbarcato a Sant’Elena, nella eccellente prestazione complessiva del gruppo a colpire sono stati soprattutto i giovani in campo, per personalità e qualità. Passata la nottata, sarà già domani.

Paolo Sacchi


Visita il sito ufficiale dell’Hellas Verona

Visita il sito ufficiale del Chievo Verona

Visita il sito ufficiale della Blu Volley Calzedonia

Visita il sito ufficiale della Scaligera Basket Tezenis